Progettare l’arredamento di casa: si parte dalle planimetrie.

Progettare l’arredamento di un’abitazione è un’operazione molto più complessa che acquistare mobili e disporli nell’ambiente scelto. Per arredare casa assicurandoci un ottimo rapporto tra comfort abitativo e praticità, infatti, occorre certamente gusto estetico, ma anche tecnico, poiché è necessario tener conto di molte variabili, che ad un occhio inesperto potrebbero sfuggire. La soluzione, come vedremo, si troverà in un documento preciso, le cosiddette planimetrie dell’immobile.

In particolare, quando si arreda un’intera stanza o si è in procinto di acquistare mobili ingombranti, non è sufficiente conoscere solo lo spazio a disposizione. Sarà infatti necessario avere ben chiaro: la pianta e le dimensioni dell’ambiente; la posizione delle spine elettriche e degli allacci alle utenze (in particolare in cucina e in bagno); le norme di sicurezza relative alle distanze tra determinati arredi; e, non ultima, l’illuminazione della stanza, tanto per quanto riguarda le fonti di luce naturale, che quelle artificiali.

Uno strumento fondamentale per progettare l’arredamento di casa, utilizzato anche dagli interior designer di Arredo Casa come base di partenza, sono le planimetrie dell’abitazione. Scopriamo cosa sono, perché vengono utilizzate e quali sono i vantaggi di far partire un progetto d’arredamento dallo studio delle planimetrie.

Cosa sono le planimetrie di un immobile.

Tecnicamente, la planimetria è una rappresentazione in due dimensioni e in scala, di uno spazio o di una superficie. Per quanto riguarda il campo immobiliare, la planimetria può essere accostata alla pianta dell’abitazione, ovvero uno spaccato orizzontale dell’edificio, eseguito ad un livello specifico, in genere all’altezza dei vani delle finestre.

In poche parole è come se scoperchiassimo e guardassimo l’abitazione dall’alto, per poi tagliare i muri all’altezza delle finestre. Ciò che vedremo, ossia che vediamo nella planimetria dell’immobile, sono gli spazi interni dei vari ambienti, racchiusi tra i muri e i vani di porte e finestre.

Planimetrie

Essendo in scala ben definita (in genere 1:200) sarà facile, per gli esperti di settore, arrivare a definire dimensioni, lunghezze, distanze e spazi a disposizione. Inoltre, sarà altrettanto semplice andare ad indicare, per riprendere il paragrafo iniziale, la posizione delle prese elettriche, degli allacci e delle fonti di luce artificiale.

Progettare l’arredamento partendo dalle planimetrie.

Per poter godere appieno della propria abitazione, è indubbio che sia necessario arredarla in modo che risponda adeguatamente ai propri bisogni e ai propri desideri. Non sempre, però, è semplice avere chiara la visione complessiva delle varie stanze di casa, tanto quanto è complesso rendersi conto di quanto un arredo sarà realmente impattante sull’economia dell’ambiente in cui è inserito, sia dal punto di vista degli spazi, che da quello estetico.

Affidarsi ad arredatori e interior designer esperti, spesso, è la scelta migliore per coniugare stile e praticità, funzionalità e armonia dell’arredamento. I migliori professionisti, come quelli che troverete negli showroom di Arredo Casa a Pesaro e Rimini, sapranno ideare e comporre l’arredamento della vostra abitazione (o anche di una sola stanza), inserendo ogni pezzo in un progetto unitario, complessivo e omogeneo. Come lo fanno? Partendo nientemeno che dalle planimetrie dell’abitazione.

Grazie alle planimetrie dell’immobile, sarà facile per gli esperti d’arredamento tradurre i vostri sogni in realtà, evitandovi spiacevoli inconvenienti come, ad esempio, ritrovarsi un divano che blocca l’apertura di una porta-finestra, un tavolo troppo ingombrante che blocca il passaggio o un angolino completamente buio perché le fonti di luce sono schermate dal mobilio acquistato. In questo modo sarà possibile progettare ambienti che rispecchino perfettamente la vostra personalità, il vostro gusto personale ed estetico, senza però dover sacrificare praticità, comodità e funzionalità degli arredi acquistati.

Il servizio completo di Arredo Casa.

Le planimetrie, dunque, sono lo strumento su cui gli interior designer possono recuperare tutte le informazioni necessarie alla progettazione. Anche così, però, per il cliente potrebbe essere complicato visualizzare quello che sarà il risultato finale dell’intervento. Per questo motivo Arredo Casa offre un servizio di render 3D, un’innovativa soluzione che permetterà al proprietario dell’abitazione di poter guardare, in esclusiva e in anticipo, quale sarà il risultato finale dei lavori effettuati. Il render 3D, oggi più che mai, è uno strumento di supporto indispensabile per permettere al cliente di operare la scelta giusta per sé e per i propri cari.

Planimetrie

I render 3D sono delle proiezioni, appunti in tre dimensioni, delle varie stanze di casa, in cui sarà possibile vedere la disposizione degli arredi scelti. Essendo precise al dettaglio, sarà possibile, per il cliente, non solo rendersi conto dell’impatto estetico, ma anche della praticità dell’arredamento. Sono inoltre, immagini dinamiche, ossia nelle quali è possibile “muoversi”, zoommando sui particolari, cambiare prospettiva per vedere ogni angolo di ogni ambiente e addirittura aprire sportelli, porte e finestre varie, per capire l’ingombro di ogni elemento presente. I render 3D restituiscono al cliente una visione d’insieme e al tempo stesso particolareggiata della propria abitazione arredata. Una soluzione all’avanguardia, fondamentale per arredare con coscienza di causa.

Il servizio di progettazione dell’arredamento di un immobile, da Arredo Casa è completo e totalmente gratuito. Il cliente, infatti, avrà a disposizione i seguenti documenti, per effettuare la propria scelta:

  • Render 3D relativi agli ambienti interessati;
  • Dettagli e scheda tecnica di ogni elemento d’arredo utilizzato del progetto;
  • Preventivo esaustivo dei costi dei pezzi di mobilio, comprensivo di spese di trasporto e montaggio dell’arredamento.